Caricamento...



EVENTI

Archivio degli eventi

maxresdefault-1200x675.jpg

05/07/2019 Video Series0

In oncologia polmonare l’arrivo di nuove opzioni terapeutiche rende sempre più concreta la possibilità di accedere a trattamenti personalizzati per i pazienti sulla base dell’integrazione di differenti biomarcatori.

In questo panorama si sta inserendo la valutazione della quantità di mutazioni non sinonime a carico del DNA estratto da campioni di tessuto del paziente.

Pillole di approfondimento su uno dei temi più attuali in oncologia polmonare.


Cronicita-18Dice.png

Oggi, anche le istituzioni pubbliche puntano a un rapporto di condivisione volto a coinvolgere i vari attori sociali. Molti Enti o Istituzioni, infatti, hanno account sui social network che vengono frequentati da centinaia di utenti.

I social costituiscono uno dei canali possibili per trattare in modo semplice tematiche, in questo momento storico, fondamentali per andare incontro al cambiamento, quali la gestione delle patologie croniche, ma anche per costruire un rapporto di fiducia e amplificare la credibilità della struttura nel complesso panorama del sistema sanitario, dove anche il giudizio pubblico viene espresso in modo ampio e influente.


PSYxIPF.png

Nell’ambito della Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF), il poter avere accesso a nuove terapie ha portato ad un enorme cambiamento nelle vite dei pazienti, per quanto riguarda la sintomatologia, la qualità di vita, talvolta anche le dinamiche familiari.

Molto lavoro è stato fatto, oltre che dagli specialisti di patologia, anche da psicologi che hanno intrapreso dei percorsi con i clinici stessi, i pazienti, i caregiver, le associazioni pazienti: proprio dal lavoro degli psicologi nasce l’idea di questo progetto.

Partendo dalla loro esperienza diretta con i pazienti e dai dati raccolti attraverso questionari quali-quantitativi somministrati in diversi centri, è nata l’idea di collaborare per realizzare materiali di supporto per clinici esperti e non esperti di patologia al fine di rendere maggiormente funzionale la comunicazione tra medico e paziente e tra medico e caregiver, oltre a materiali per pazienti e caregiver che racchiudano suggerimenti volti a migliorare la qualità della vita.


renaissance-1200x1060.jpg

Convegno Nazionale ECM: ID 2157-229486
Corso rivolto a: Medical Surgeon (All disciplines), Healthcare Assistant, Biologist, Nurse.
Luogo e data: 6th July 2018, Ospedale San Gerardo, Monza
Obiettivo del Corso: The therapeutic pathways in managing non-small cell lung cancer are now extremely complex and articulated and start from a basic biomolecular evaluation. This evaluation aims to provide the clinician with the tools needed for precision medicine. A better knowledge about the clonal evolution of cancer together the understanding of links with microenvironment makes lung cancer a model to discover new ways to harness its devastating behaviour.
The international collaboration between clinicians and investment in biomolecular platforms are the key to truly effective and powerful research needed to ensure optimal targeted therapy for each tumor.
Crediti ECM: 8
Responsabile Scientifico: Diego Luigi Cortinovis: Medical Oncology Unit, ASST Ospedale San Gerardo, Monza, Italy


maxresdefault-1200x675.jpg

11/07/2018 Video Series0

In oncologia polmonare l’arrivo di nuove opzioni terapeutiche rende sempre più concreta la possibilità di accedere a trattamenti personalizzati per i pazienti sulla base dell’integrazione di differenti biomarcatori.

In questo panorama si sta inserendo la valutazione della quantità di mutazioni non sinonime a carico del DNA estratto da campioni di tessuto del paziente.

Pillole di approfondimento su uno dei temi più attuali in oncologia polmonare.


videos-cropix-1.jpg

Progetto realizzato con il contributo non condizionato di Boehringer Ingelheim

Questi anni sono stati caratterizzati dall’arrivo di importanti novità scientifiche nell’ambito dell’oncologia polmonare.
In particolare, per quello che riguarda il NSCLC, la quantità di dati scientifici pubblicati e le nuove opzioni terapeutiche sono tali che è necessario riflettere sulle modalità di approccio ai pazienti con NSCLC.

I nuovi scenari che si stanno via via delineando creano nuove opportunità di cura, ma aprono al contempo quesiti riguardo la miglior sequenza di trattamento per i singoli pazienti.
Pertanto, è sempre più importante comprendere e condividere le novità terapeutiche e, partendo da queste, confrontarsi anche su un modo di comunicare che possa agevolare la comprensione del percorso terapeutico che attende i pazienti.

“Comprendere” è la parola chiave per tutti i soggetti coinvolti: clinici, pazienti, caregiver.


animazione-1200x606.jpg

Questi anni sono stati caratterizzati dall’arrivo di importanti novità scientifiche nell’ambito dell’oncologia polmonare.
In particolare, per quello che riguarda il NSCLC, la quantità di dati scientifici pubblicati e le nuove opzioni terapeutiche sono tali che è necessario riflettere sulle modalità di approccio ai pazienti con NSCLC.

I nuovi scenari che si stanno via via delineando creano nuove opportunità di cura, ma aprono al contempo quesiti riguardo la miglior sequenza di trattamento per i singoli pazienti.
Pertanto, è sempre più importante comprendere e condividere le novità terapeutiche e, partendo da queste, confrontarsi anche su un modo di comunicare che possa agevolare la comprensione del percorso terapeutico che attende i pazienti.

“Comprendere” è la parola chiave per tutti i soggetti coinvolti: clinici, pazienti, caregiver.


intervista-cropix.jpg

Questi anni sono stati caratterizzati dall’arrivo di importanti novità scientifiche nell’ambito dell’oncologia polmonare.
In particolare, per quello che riguarda il NSCLC, la quantità di dati scientifici pubblicati e le nuove opzioni terapeutiche sono tali che è necessario riflettere sulle modalità di approccio ai pazienti con NSCLC.

I nuovi scenari che si stanno via via delineando creano nuove opportunità di cura, ma aprono al contempo quesiti riguardo la miglior sequenza di trattamento per i singoli pazienti.
Pertanto, è sempre più importante comprendere e condividere le novità terapeutiche e, partendo da queste, confrontarsi anche su un modo di comunicare che possa agevolare la comprensione del percorso terapeutico che attende i pazienti.

“Comprendere” è la parola chiave per tutti i soggetti coinvolti: clinici, pazienti, caregiver.


NSCLC.jpg

Convegno Nazionale ECM: ID 2157-224044

Corso rivolto a: Medico Chirurgo (tutte le discipline), Biologo, Farmacista ospedaliero, Tecnico sanitario laboratorio biomedico, Tecnico sanitario di radiologia medica.
Luogo e data: 15 Maggio 2018, Spazio Copernico Isola, Via Sassetti, 32
Obiettivo del Corso: La corretta definizione del profilo molecolare dei pazienti affetti da cancro del polmone è diventata il punto nodale per il disegno del miglior percorso terapeutico da offrire ai pazienti. Nel panorama della Patologia Molecolare Predittiva, già complesso per le difficoltà tecniche legate all’armonizzazione degli impianti, dei protocolli di analisi e dei limiti di sensibilità clinica da impiegare, si uniscono le difficoltà legate alla comunicazione tra patologi ed oncologi. Scopo di questo incontro è proprio quello di condividere con gli oncologi, i il linguaggio della Patologia Molecolare Predittiva, in modo da trovare un consenso pratico che possa definire il rapporto migliore tra la domanda clinica e l’offerta che emerge dalle potenzialità dei laboratori di Patologia Molecolare Predittiva italiani.
Crediti ECM: 5,6
Responsabili Scientifici: : Silvia Novello – Professore Ordinario di Oncologia medica, Dipartimento di Oncologia, Università degli Studi di Torino
Danilo Rocco – Dirigente Medico della U.O.C di Pneumologia ad indirizzo Oncologico, A.O.R.N dei Colli-Plesso Monaldi, Napoli


BridgeHR-1200x1181.jpg

Corso rivolto a: Medico Chirurgo, specialista in neoplasie oncologiche polmonari
Obiettivo del Corso: confronto tra oncologi esperti di patologia polmonare per generare un dibattito su tematiche specifiche e selezionate, attraverso un format libero ed aperto
Durata del Corso: 6 ore
Responsabile ScientificoDiego Luigi Cortinovis – Unità Complessa, Divisione di Oncologia Medica, Ospedale San Gerardo di Monza


Logo_Negativo

Medica è una società fondata sulle capacità professionali ed umane delle persone che la compongono: professionisti esperti, impegnati nel campo dell’Editoria, Comunicazione, Diffusione e Formazione medico-scientifica.

© 2019 Medica – Editoria e Diffusione Scientifica S.r.l. con Unico Socio - All rights reserved - Sede legale: C.so Buenos Aires, 43 – 20124 Milano | C.F./P. Iva: 12389510152